ARTISTI

LEILA ASHARQ (Notte d’Oriente)

La compagnia di danza orientale Leila Asharq nasce nel 2012 dalla passione di Sabrina Rizzo, Myriam

Djebali e Laura Beli. Le tre danzatrici sono mosse dal desiderio di esibirsi e comunicare con il pubblico, nonché di diffondere un’arte millenaria poco conosciuta nella sua vera essenza.

Raqs Sharqi

La “Raqs Sharqi” (letteralmente “danza orientale”) è originaria del Medio-Oriente, eseguita soprattutto, ma non esclusivamente, dalle donne. Si pensa sia una delle più antiche danze del mondo ; l’Egitto ne è sicuramente il luogo di maggiore tradizione.

Si pensa che l'origine di quest’arte millenaria si trovi nei riti di fertilità, associata sia alla religione che all'esoterismo e al culto della Dea Madre.

In senso stretto, il termine “Raqs Sharqi” indica la danza classica orientale che si è sviluppata nelle corti principesche del Medio-Oriente, mentre in un senso più ampio, può indicare tutte le forme conosciute (Raqs Sharqi, folklore, cabaret style, danza con velo, danza con spada e altri accessori, tribal fusion, ecc...).

Inoltre, il cinema hollywoodiano, negli anni ‘40/’50, ebbe un ruolo notevole nella sua diffusione.

Nonostante la sua complessità tecnica e la carica espressiva, alla danza orientale purtroppo non viene riconosciuto il giusto valore; è raro ad esempio trovarla nei teatri. Questo, probabilmente, in ragione di un’erronea interpretazione, protrattasi nel tempo, delle sue movenze tipiche, che le attribuisce una valenza

erotica. Vero è che il confine tra erotismo e sensualità può rivelarsi sottile se tante interpreti di questa danza non colgono la sua essenza vera e pura, facendola apparire per quella che non è...

Biografia

Formazione:


Sabrina Rizzo si avvicina alla danza orientale perché da sempre affascinata dal mondo orientale e le sue atmosfere. Studia la lingua araba e viaggia spesso in Medio-Oriente. Inizia a studiare nel 2008 con Dounia a Bruxelles che le da le prime basi. Le consolida successivamente e amplia le proprie conoscenze con l’insegnante Pegah Rahmani a Londra dal 2010. Nel 2012, di ritorno a Lecce, per un breve periodo, studia con Namire, finché non trova nelle insegnanti Viviana Coda e Michela Compagnone, il piacere di uno stile al tempo stesso classico e di contaminazione. Sabrina predilige piuttosto musiche dal sapore classico/antico e armonie nostalgiche. A Sabrina piace spaziare: dallo stile classico alle contaminazioni (tribal, cabaret style, ecc...) su di esso. Da’ spesso un tocco di originalità alla propria danza, cercando di andare oltre gli schemi accademici.

Laura Beli i primi passi di danza sono quelli dell'hip-hop nel 2004, dopo alcuni anni si aggiungono alle vecchie, nuove sperimentazioni, tra cui la capoeira, in Germania, e il tinikling (danza tradizionale filippina). Infine, essendosi avvicinata quasi per caso alla danza orientale, se ne innamora e continua ad approfondirne i vari stili affidandosi, nel 2007, all'insegnate Madia Petrosillo, seguono poi alcuni anni con Namire, fino all'incontro con le armoniose fattezze di Viviana Coda e Michela Compagnone con le quali si sente libera di spaziare tra ritmi classici e musiche decisamente moderne come quelle tribal fusion

Myriam Djebali con le sue origini ebraico-tunisine, cresce in un ambiente in cui la musica e la danza orientale sono parte integrante della vita famigliare. Si dedica alla danza sin da bambina (danza classica, modern-jazz, rock’n’roll, samba, danza africana, salsa, ecc.). La danza, però, che più la caratterizza e che approfondisce è la danza orientale. Inizia a studiarla da adolescente in Francia, ma solo per un breve periodo. Dopo 15 anni, riprende a Lecce nel 2008 con Manuela Cota. Dal 2009 al 2012, segue le lezioni di Namire. Attualmente, è seguita dalle insegnanti Viviana Coda e Michela Compagnone a Lecce. Myriam ama danzare su musiche orientali di vari stili purché siano cariche di sentimento, al di là della natura del sentimento. Il suo stile è meno incentrato sulla tecnica ma si caratterizza per la sua naturalezza.